Buongiorno a tutti i miei lettori, come avrete già visto dal banner qua sopra, attendiamo con trepidante attesa la nuova fatica dell...






Buongiorno a tutti i miei lettori, come avrete già visto dal banner qua sopra, attendiamo con trepidante attesa la nuova fatica della poliedrica Angela C. Ryan che questa volta ci delizierà con un romance dall'evocativo titolo: Tutta la pioggia del cielo.
La copertina è meravigliosa e realizzata dalle abili mani di Elisabetta Baldan, per poter vedere altre sue cover vi rimando alla paginetta facebook cliccando sul nome. 



Titolo: Tutta la pioggia del cielo
Autore: Angela C. Ryan
Casa editrice: Self publisher
Genere: Romance contemporaneo
Pagine: 396
Formato: ebook (su Amazon e Kobo) Successivamente anche in cartaceo
Data di uscita: 6 novembre

Victoria Stevenson e Nath Owens sono agli antipodi. Notte e giorno. Luna e sole. Lei vive a Chicago, è una scrittrice di successo e vanta pubblicazioni in diversi paesi. Educata, precisa, con qualche mania di troppo, a un certo punto della sua carriera, non ha la più pallida idea di come scrivere il suo prossimo romanzo. Lui è un contadino e possiede una fattoria che cade a pezzi, in Vermont. È pieno di debiti, ama i suoi animali più delle persone, soprattutto il suo papero Charlie, ed è vegano. È piuttosto arrogante e un po’ burbero.
Per una curiosa idea dell’agente di lei, Trevor, e della sorella di lui, Susan, certi che il Vermont con la sua natura selvaggia e romantica sia il posto giusto per far rinascere l’ispirazione di Victoria, la donna si ritrova a dividere la sua vita con Nath che, a sua volta, si vede costretto a ospitarla contro la sua volontà. È il prezzo da pagare se vuole salvare la fattoria dalla rovina. Infatti, in cambio dell’ospitalità, Victoria dovrà versare sul conto di lui un quarto dei profitti ricavati dalle vendite del suo libro. È la condizione posta dal grillo parlante Susan, convinta che questo sia il solo modo per rimettere in piedi il fratello.
Non potrebbero esserci due individui più diversi fra loro, ma se un paesaggio da cartolina e delle graziose lentiggini ci mettono lo zampino, forse anche il più orgoglioso degli uomini e la più testarda delle donne possono piegarsi all’amore. Oppure no? Tutto da vedere, perché fattori esterni non rendono affatto facile la vita a nessuno dei due.


Un brano nell'attesa...

Sento languore, sento stupore, sento il rossore scatenarsi sulle mie guance per quello che sto immaginando. Quello che vorrei che succedesse.
Tutto, però, rimane immobile.
Nath non si muove. Io non mi muovo. Infine uno scatto. La sua portiera si apre. Scende. In un attimo è sotto il porticato. Sembra volersi allontanare da me più veloce della luce.
Mi umilia e non se ne rende conto. No, è probabile che lo sappia, ma lo fa lo stesso. 
Lo raggiungo quando ha già aperto la porta. Charlie è subito dietro di noi, pronto a sgattaiolare in casa. Il papero entra per primo. Io subito dopo. Nath per ultimo.
Senza aggiungere altro, salgo in camera mia. Il sole si è ormai levato. Io, mi sento come se fossi appena stata cacciata via da una favola. Reietta.
Posso solo scrivere quella di un'altra, ora.




TITOLO: SOLO NON SI VEDONO I DUE LIOCORNI AUTORE: AMABILE GIUSTI EDITORE: AMAZON KINDLE PAGINE: 238 PREZZO: 1,99 € (SOLO IN DIGITALE)...




TITOLO: SOLO NON SI VEDONO I DUE LIOCORNI
AUTORE: AMABILE GIUSTI
EDITORE: AMAZON KINDLE
PAGINE: 238
PREZZO: 1,99 € (SOLO IN DIGITALE)
SINOSSI UFFICIALE:
Alice ha undici anni, è una ragazzina riservata che scrive favole e coltiva il desiderio di interpretare il ruolo della Madonna durante la festa religiosa più importante del paese. 
Nico ha quattordici anni, è stato bocciato per l'ennesima volta ed è segretamente innamorato di Mara, una sua compagna di scuola. 
Sullo sfondo di un sud geograficamente impreciso ma caratteristico, alla fine degli anni '80, nel corso di un'estate caldissima, nasce e si evolve la parabola dell’amicizia tra due ragazzi diversi tra loro ma accomunati dallo stesso disincanto. Due anime ferite, nonostante la giovane età, ma intensamente coraggiose, che combattono per realizzare i propri sogni e cedono alla vita un tributo d'innocenza in cambio del diritto a diventare grandi. 
Una storia delicata, cruda e romantica, dolce e spietata, che parla di amicizia, di amore, di famiglia, di dolore e di speranza.

LA MIA OPINIONE:
Quando l'autrice Amabile Giusti pubblica una nuova storia, la leggo con la sicurezza di trovarmi tra le mani un'opera di qualità. Solo non si vedono i due liocorni è, senza alcun dubbio, una delle sue opere migliori a livello di stile e di caratterizzazione dei personaggi. A mio parere non è tanto la storia in sé, ma i personaggi che riempiono le pagine e le rendono indimenticabili.
Alice e Nico sono i due protagonisti che si scambiano la scena e il punto di vista, sebbene la narrazione sia in terza persona. Alice ha undici anni e Nico quattordici, all'anagrafe perché le loro menti sono vecchie e provate dalla vita, i due ragazzi diventano amici per un caso fortunato oppure sfortunato, dipende dai punti di vista, ma insieme cammineranno sulla strada della crescita, una via che per loro è ricoperta da schegge di vetro e che devono attraversare senza scarpe, a piedi nudi.
La vita è difficile per loro, forse proprio per questo le loro anime legano in modo tanto profondo. Sono nati già adulti, non hanno avuto un'infanzia vera e propria e questo significa che le loro anime sono piene zeppe di cicatrici. Non è una storia di maturazione, formazione o crescita personale perché i due piccoli protagonisti sono già grandi, in tutti i sensi. Il dolore può rendere più duri, più cattivi, più asociali, ma può anche far aprire le palpebre e far intravedere la salvezza alla fine di quella strada tanto difficile. Una storia, senza alcun dubbio, drammatica e che lascia il segno. Solo non si vedono i due liocorni è una lettura che può far male, ma nel senso buono del termine perché al lettore lascia qualcosa, in un certo senso l'amaro in bocca, in un altro il senso di speranza.
Nico vivrà anche una delicata storia d'amore con Mara, un personaggio che ho trovato delizioso e che dona un colore sfumato e delicato alle pagine del romanzo.
L'ambientazione è perfetta nella sua violenza e crudeltà. Perché la gente sa essere terribile e cattiva contro chi è diverso, contro chi ha avuto poco e quel poco ha dovuto guadagnarlo sputando sangue, in questo caso nel senso letterale del termine.
Una storia di violenza, di riscatto, di sentimenti e di oppressione. Una storia che non dimenticherete. A mio giudizio una sola nota ha reso pesante alcuni passaggi: i dialoghi in dialetto. La narrazione non è lenta e l'ho trovata particolarmente evocativa ed emozionante. Se leggete romanzi per provare qualcosa, Solo non si vedono i due liocorni è il libro per voi.

GIUDIZIO COMPLESSIVO:
= CAPOLAVORO





Melville Edizioni: per solcare altri mari. Sono lieta di comunicarvi la fondazione di una nuova realtà editoriale:  Melville Edizio...



Melville Edizioni: per solcare altri mari.




Sono lieta di comunicarvi la fondazione di una nuova realtà editoriale: Melville Edizioni.
Nasce Melville Edizioni. Nasce perché abbiamo voglia di fare cose belle. Bellissime. Magari difficili. Forse non per tutti. Comunque, destinate a restare. È con questa filosofia che ci accingiamo a varare il progetto “Melville Edizioni”.
Mentre il mondo corre in una direzione – giusta o sbagliata che sia – noi vogliamo orientare la nostra prua 'in direzione ostinata e contraria', puntando il cannocchiale verso rotte meno battute dove il mare è limpido, in cerca di quei lettori che ancora credono che la bellezza e l’intelligenza possano salvarci. Ecco perché vale la pena di avventurarsi così lontano, puntando sull'altissima qualità dei testi e su una presentazione che – a partire dalla scelta di carte, colori e rilegatura – recuperi il piacere sia tattile che visivo che un libro ci può dare. L’estasi della mente. L’impossibilità di sottrarsi.

LE COLLANE di Melville Edizioni:


  • Gli Impossibili -Collana di narrativa italiana diretta da Andrea Caterini
  • Passaggi -Collana di letteratura di viaggio diretta da Mauro Francesco Minervino
  • Ghiaccio nove -Collana di letteratura italiana e straniera diretta da Gianluca Barbera
  • Altra Musica -Collana di musica diretta da Guido Michelone
  • Wabi Sabi, dedicata alla letteratura pop, diretta dallo scrittore Davide Bregola 
  • Deviazioni, a cura di Arnaldo Colasanti, riservata alla critica d’arte e letteraria
  • Libri da liberare, che proporrà libri “perduti” di grandi scrittori italiani da recuperare, da sottrarre all'oblio e riportare al pubblico dei lettori.


Per ora il sito dell'editore è ancora in costruzione, ma vi invito a dargli un'occhiata non appena sarà on line: www.melvilledizioni.it - info@melvilledizioni.it

La prima uscita prevista per questa casa editrice è il thriller di Paolo Grugni  dal titolo DARKLAND che sarà disponibile in libreria e in formato digitale dal 22 ottobre. Avrò il piacere di parlarvene in modo più dettagliato quanto prima.


FESTIVAL LA PASSIONE PER IL DELITTO – 14^ edizione Incontri letterari, musica, arte, fotografia e didattica per due giorni ...






FESTIVAL LA PASSIONE PER IL DELITTO – 14^ edizione


Incontri letterari, musica, arte, fotografia e didattica
per due giorni all’insegna della contaminazione
10 e 11 ottobre 2015
Lariofiere – Erba (Como)


Erba, 5 ottobre 2015 - Il festival di narrativa La Passione per il delitto, giunto con successo alla sua 14^ edizione, offre quest’anno una due giorni no stop – sabato 10 e domenica 11 ottobre - di incontri letterari, musica, arte, fotografia, cucina e didattica all’insegna della contaminazione, nel centro espositivo e congressuale Lariofiere di Erba.
Il Festival è una delle manifestazioni dedicate alla narrativa di genere più longeve in Italia, la cui prima edizione risale al 2002. Per raccontarlo in numeri, 550 sono gli ospiti che hanno presenziato nelle tredici edizioni passate, oltre 40.000 le presenze di pubblico, 230 incontri complessivi con autori italiani e stranieri, 60 laboratori per bambini, 13 mostre d’arte con più di 100 artisti coinvolti. Una storia importante che testimonia l’interesse, ancora forte, per il genere letterario noir e poliziesco che richiama ogni anno numerosi appassionati.

Il programma dell’edizione 2015 parte come sempre sulla centralità delle opere letterarie di genere, pubblicate in Italia nell’ultimo anno, attraverso incontri con autori di notorietà nazionale. Ma non solo. Oltre alle presentazioni, sono previsti eventi e iniziative capaci di dare la dimensione del festival. 

Il criterio alla base del festival, che da sempre ne governa programma e contenuti, è favorire l’avvicinamento alla lettura. Il programma ogni anno individua e invita nomi celebri ed esordienti o autori di piccole realtà editoriali, ma sempre con una forte attenzione alla qualità dei contenuti, con la volontà di andare oltre le proposte commerciali e i successi da classifica, e aprire una finestra su quanto di migliore la cultura italiana e internazionale offre ogni anno.
Ogni iniziativa organizzata all’interno della manifestazione – incontri, laboratori, corsi, aperitivi- è a partecipazione gratuita e basata sul lavoro di un gruppo di volontari che si occupa dell’ideazione e della realizzazione di qualsiasi contenuto dell’evento. 


L’edizione 2015 si apre sabato 10 ottobre alle ore 10 con un corso di formazione della durata di due ore, a partecipazione gratuita fino a esaurimento posti, per giornalisti valido per l’ottenimento dei crediti formativi obbligatori. Le iscrizioni, per i giornalisti, devono essere fatte attraverso la piattaforma Sigef. Il corso, “ Scrivere cronaca, scrivere fiction. Linguaggi a confronto”, si focalizza sulle differenze lessicali e narrative analizzate da due punti di vista differenti e quasi opposti, partendo da un identico fatto o situazione. Trame prese dal reale, tra licenze narrative e credibilità romanzesca. Il corso vede, come relatori, Piero Colaprico, Elisabetta Bucciarelli e Massimo Cassani. La partecipazione è estesa anche ai non giornalisti interessati a questo tema. 
Pausa pranzo con risotto giallo per tutti e a seguire, alle ore 14, un corso di scrittura sviluppato su due format consecutivi. La prima parte sarà con Davide Pinardi, autore di sceneggiature per il cinema e docente di tecniche di narrazione e creatività testuale. Alle ore 15.30 la seconda parte, con Maurizio Matrone, scrittore e sceneggiatore dei più noti telefilm polizieschi italiani.

Anche per gli amanti della cucina non mancano appuntamenti interessanti, soprattutto quest’anno che Lariofiere figura tra i partner di Expo 2015: alle ore 15 di sabato la chef Federica Camperi terrà il corso di cucina “Non è come sembra”. Segue, alle ore 16.30, il corso “ il giallo e il nero: variazioni sorprendenti in cucina”, con Laura Rossi, ideatrice del sito dedicato al food “su misura”,  Pret à manger. 

La prima giornata “formativa” del festival si chiude alle ore 17 con il corso “Leggere il corpo e la mente, false verità e bugie vere”. Il corso è tenuto da Remo Bernardi, morfo psicologo specializzato in micro espressioni del volto, e Ipnosi Ericksoniana. 

I corsi sono gratuiti con iscrizione obbligatoria a redazione@lapassioneperildelitto.it


La giornata di domenica 11 ottobre si apre alle ore 13.30 con un veloce pranzo e un brindisi di partenza con un piatto giallo/noir
Dalle ore 14 alle ore 19 i protagonisti del festival saranno gli scrittori che appariranno sul palco in ordine sparso accompagnati da letture fuori campo e musiche. Un format inedito rispetto alle scorse edizioni e alla classiche presentazioni, che vuol rendere il senso di dinamismo e di ricchezza che accompagna e caratterizza scrittura e lettura.
Gli autori che parteciperanno sono:
Bruno Morchio
Massimo Cassani
Maurizio Matrone
Patrick Fogli
Franco Bergoglio
Elisabetta Bucciarelli
Giampaolo Simi
Valerio Varesi
Fabio Deotto
Vittorio Nessi
Gianluca Bosio
Roberto Riccardi
Aldo Pagano
Manuela Lozza
Cecilia Scerbanenco
Elena e Michela Martignoni.



A La passione per il delitto 2015 espongono:
FABRIZIO GALLI, fotografo. Luoghi di lettura
Una carrellata di immagini che ritraggono in esterni le copertine dei libri del festival 2015

PETUNIA OLLISTER
Alter ego di Stefania Soma, 39 anni, un passato da conservatrice dei beni culturali un presente di mangiatrice di libri a colazione su Instagram (@petuniaollister)

Musiche di LAVIZZARI-CASATI JAZZ DUO
Filippo Casati (sax alto) con Bruno Lavizzari (piano)
Il duetto propone una selezione di alcuni fra i più noti standard della tradizione jazzistica americana.
Bruno Lavizzari è musicista freelance e insegnante di pianoforte, armonia, improvvisazione jazz e musica d’insieme presso varie scuole di musica del milanese. 



E’ possibile seguire il festival attraverso:
la pagina facebook (Lapassioneperildelitto) 
il profilo twitter #passionedelitto15
il sito internet www.lapassioneperildelitto.it

Media partner del festival 2015 è il sito www.qtime.it

QUANDO E DOVE:
sabato 10 e domenica 11 ottobre – LarioFiere (Erba)
INGRESSO: 
gratuito, compresa la partecipazione ai corsi (fino ad esaurimento posti)
INFO:
E-mail redazione@lapassioneperildelitto.it
Web www.lapassioneperildelitto.it
LIBRERIA DEL FESTIVAL: 
Libri al 7, via Francesco Baracca 7, Carugo (Como)








© 2017 - 2012 Storie di notti senza luna di Eilan Moon.

All Rights Reserved. Tutti i diritti riservati.
Licenza Creative Commons Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 2.5 Italia. La distribuzione del materiale presente su questo blog è vietata senza previa autorizzazione dell'autrice. Per questo scopo potete contattarla attraverso il modulo di contatto. Tutte le immagini presenti sul blog sono state reperite nel web e successivamente rielaborate, qualora l'utilizzo delle suddette violasse un qualsiasi copyright siete pregati di farcelo sapere al fine di rimuoverle immediatamente.
Grafica creata da Eilan Moon. Powered by Blogger.